mercoledì 23 novembre 2011

E Prima Che....

....a qualcuno venga in mente di fare analisi a base di filtri psichedelici...

Abbiamo delle segnalazioni carine direttamente dalla ML del CISU (da dove mi pervengono solitamente le foto\video da analizzare), sono tutte delle Ciclicità PhotoBusteriane certo, ma interessanti come tipologia in quanto essendo pressochè simili a molti altri avvistamenti\riprese che ciclicamente arrivano possono costituire una valida base d' identificazione. Per tutti.

Quindi nulla di eclatante, ma veramente molto utile ad esempio per spiegare anche il "modus operandi" emozionale di chi riprende la scena. E' pressochè simile in tutti i casi\testimonianze: "è un UFO" condito di toni concitati e ipotesi (e vorrei vedere NON sapendolo identificare con qualcosa di conosciuto e di già visto).
Andiamo a gustarci i filmati di oggi.




L' oggetto ripreso non è naturalmente un oggetto fisico, ma un riflesso speculare interno dell' ottica, produce un oggetto della stessa forma dei lampioni (ovoidale) rovesciato e opposto alla fonte di luce primaria (il lampione\i per l' appunto). I movimenti dell' oggetto sono dovuti agli spostamenti effettuati dalla testimone, sono sincronizzati con il movimento del cellulare\videocamera utilizzata.
Come facevo notare ad inizio articolo, notare i toni concitati mentre nella spiegazione che accompagna il video su YT troviamo:

" Questo video è stato fatto il 16/11/2011 da mia sorella e mia madre riguarda un avvistamento UFO, nel video nn è definita la "navicella" ma mia sorella e mia madre giurano k(CH)e era un UFO di forma circolare con 4 luci nella parte inferiore e si muoveva a grande velocità (le correzioni tra parentesi sono mie N.dP.B.)
Da questo (è importante: provate a pensare ad un avvistamento NON corredato di riprese video) si può anche facilmente dedurre quanto la percezione delle persone possa essere falsata dalle emozioni.
Sentirete molte volte nelle testimonianze la frase "l' ho visto con i miei occhi".
Ma già l' affermazione, pure essendo "vera" in termini di percezione "umana", è totalmente falsa ai fini oggettivi, in quanto il nostro sistema di visione NON sono (solo) gli occhi, ma l' intero sistema occhio-cervello (con moltisime correlazioni nella "registrazione" dei dati del cervello con gli altri sensi).
E il cervello...interpreta. E' lì apposta, tra l' altro.
Il filmato mostra un riflesso, la testimonianza descrive un grande oggetto con quattro luci.
La maggior parte di questo ricordo NON è costituita dall' avvistamento visivo, ma delle probabili discussioni avute DOPO l' avvistamento.
Poi il testimone è andato a dormire, il cervello ha rielaborato le esperienze giornaliere e ha di fatto "riscritto" il ricordo visuale correlandolo dei particolari della discussione durante e dopo le riprese.
Quello che ne risulta è il "grande oggetto con quattro luci": la testimone giurerà di averlo visto, e HA ragione, nel suo cervello c'è quella specifica informazione registrata e poi rielaborata dal cervello.

E la nostra realtà è quella che percepiamo e ricordiamo, nessuno vorrà ammettere di non aver visto qualcosa che si ricorda perfettamente: "l' ho visto con i miei occhi". E con il tempo il ricordo (se non si dispongono di nuove informazioni) verrà rafforzato. Anche dopo aver visto il video le testimoni hanno descritto un oggetto differente da quello ripreso oggettivamente dal cellulare\videocamera.

Ora sanno cos'è. Possono decidere di credere ai loro ricordi oppure di vedere un' altra volta il video e sincerarsi della natura dell' oggetto, un riflesso. E tra l' altro (a me) non servono filtroni o analisi dei dati exif: Un' analisi è anche solamente ottica e visuale.


Il prossimo video è il sempreverde degli ultimi 5-6 anni: le lanterne cinesi.



Si distingue nettamente (specialmente nel primo minuto) la natura dell' oggetto, una lanterna cinese per l' appunto, la forma semicircolare caratteristica (affusolata un fondo sull' apertura e che si allarga leggermente in cima) che viene illuminata per metà, dando l' impressione di un fuso, anche la luminosità tremolante (esattamente quella di una fiamma) è caratteristica, come la gamma colore (che può anche variare a seconda del tipo del colore della carta utilizzata).
Nella testimonianza corredata al filmato si legge:

" il fatto è che sia le mongolfiere che le lanterne non raggiungono queste dimensioni ed (H)anno una traiettoria stabile! una volta uscite di scena non si vedono più

questo oggetto illuminato invece è uscito di scena 3 o 4 volte ed è ricomparso dopo vari minuti(infatti ho registrato varie scene antecedenti e dopo questa scena)
il soggetto è sempre lo stesso! (le correzioni tra parentesi sono mie N.d.P.B.)
Anche qui l' emozione gioca un brutto tiro al testimone: in sottofondo possiamo sentire gli scoppi di petardi\fuochi artificiali: normale vedere in una ricorrenza\festività dove vengano utilizzati mortaretti, tricchetracche e bombammano, vedere volare più di una lanterna: da qui l' illusione che l' oggetto vada e venga, come un novello "drone energetico" o "astronave di luce" dei nostri amiconi (F)Ufologi.
Ma la spiegazione possiamo trovarla per l' appunto sia dal background audio e sia dalla forma caratteristica del primo minuto di riprese, poi l' autofous va in palla per via del buio e della mancanza di punti di riferimento per poter mettere a fuoco, e parte l' effetto "orbs" già visto e rivisto (da decenni) in altre testimonianze e come vedete, spiegabile...sicuramente questa parte del filmato sarebbe stata isolata dai (F)Ufologi per un' analisi-LSD. Ma ora, visualizzando assieme la transizione tra a fuoco e sfocato dell' oggetto prendiamo due piccioni con una fava: due tipologie d' avvistamento al prezzo di una.
Siamo salvi anche questa volta.
Anche in questo filmato l' emozione ha il sopravvento sull' oggettività del filmato, basta ascoltare l' audio.


Anche il prossimo video è eclatante, dei veri dischi volanti:



Anche qui ci troviamo le nostre amiche lanterne, come vedete però questa volta hanno una forma NON riconducibile a delle lanterne...perchè affermo che sono lanterne allora?
 
Innanzitutto a pieno schermo potrete notare che la parte centrale è rotonda e ha le classiche caratteristiche luminose delle lanterne: la luce tremola. Oltre a questo, c'è il fatto che la forma discoidale NON è reale, ma prodotta dalla polvere sull' ottica utilizzata (probabilmente un cellulare) perchè nei primi secondi del video (e anche verso la fine) possiamo notare che TUTTE le luci presenti nella ripresa (lampioni, semafori, illuminazione delle case) hanno lo stesso alone: caratteristica principe della diffrazione luminosa dovuta a sporcizia sull' ottica, succede se si tiene il cellulare nelle tasche degli indumenti: frammenti tessili, polvere, frammenti di epidermide (il resto dipende da quello che vi mettete in tasca) si depositano sull' ottica formando un velo che produce questo tipo di diffrazione.
 
Tra l' altro il volo delle lanterne in questione era relativamente basso, quindi all' apparenza molto più luminoso del solito e non ha dato modo ai testimoni di vedere la lanterna nella sua interezza, ma solo dalla parte inferiore, dando l' idea di un globo discoidale. Anche qui molta emozione, non ci sono descrizioni aggiuntive che accompagnano il video, ma dall' audio si possono trarre le stesse conclusioni dei primi due casi.
 
Visto? Anche dei semplici casi a volte possono essere interessanti, c'è sempre da scoprire e da capire qualcosa su di noi, sulla nostra percezione e come questa possa essere sfruttata dai (F)Ufologi per cercare di spacciare.....lanterne per UFO. Per loro è facile: basta essere ignoranti.
 
Non imitateli.

6 commenti:

Insider ha detto...

Ignoranti certo, ma anche in cattiva fede... ;-)

Stige ha detto...

E dopo le lanterne volanti potremmo anche passare ai pozzi volanti! Tralasciando ovviamente i bottoni...

Skure ha detto...

ehhhh lo sanno, lo sanno.....

anvaccar ha detto...

Da questi tre video posiamo dedurre un ulteriore elemento: i miei conterranei (sono di Napoli) sono creduloni!
P.s. Sto leggendo il blog per intero e devo ammettere che lo trovo davvero interessante ed educativo. Complimenti per l'ottimo lavoro fatto.

Skure ha detto...

grazie mille!!!

Renzo Cianchetti ha detto...

a proposito di VOLER credere: tanti anni fa, mentre a notte fonda chiacchieravo per strada con alcuni amici, ho visto un punto molto luminoso viaggiare in direzione ovest circa venti gradi sopra l'orizzonte. Ho pensato ad un aereo o un satellite artificiale illuminati dal sole in quanto abbastanza alti ma, per portare in giro i miei amici ho gridato: "guardate un UFO!". Tutti subito concordi con me...
Ma, poco dopo, forse per non essere da meno, uno degli amici ha detto di averne visto uno anche lui perché uno strano punto luminoso in cielo si era mosso in modo strano.
Indovinate cos'era quel punto luminoso? Il pianeta Giove...