venerdì 24 maggio 2013

Infra-red? Over-rosik!

"Vabbè, però c'ho anche un video nuovo che mi sono cattato che è mondiale, una bomba."
"Ehh attento che non ti esploda nel culo!"
"Ah ah ah ah!"
"Che sbiancata!"


Sto parafrasando Elio (dice "disco" invece che "video"), ma è l' unica cosa che mi è venuta in mente guardando questo, ridendo.


E' splendido nel suo stile tecnokitsch del montaggio anni 80. Sono commosso.
Un "serio ricercatore" che pubblica un video su YT con me protagonista.
Io non vorrei correggere un "serio ricercatore" ma quando si dicono castronerie sulla fotografia (di tutti i generi) per autoreferenziarsi.....sapete come son fatto. Sono maleducato. Ma almeno non dico castronerie.



L' antefatto.

Un po' di giorni fa era apparso questo commento (in questo thread) dove BenniHill dimostrava poca voglia d' investigare, preferendo suggerire (ironicamente) che il bel tomo raffigurato nella foto fosse Batman (e più successivamente un cavallo e\o un orso!), aggiungendo che probabilmente era una "pozza d' acqua più fredda e quindi più scura"
Quella NON era una battuta.(Batman sì)

Sappiamo tutti com' è andata poi.
Io e Insider abbiamo risolto il caso prima che BenniHill smettesse di fare lo spiritoso e dire inesattezze senza controllare le evidenze. La "pozza d' acqua" era un cacciatore.

Quello che non va è "pozza d' acqua più fredda che appare più scura" , o anche "Batman, un orso oppure un cavallo".
Prima o poi s' indovina di sicuro.
E ci avevo anche scherzato su nel mio articolo, pensando che se l' ironia l' utilizzava BenniHill,
la potevo utilizzare pure io, tanto per dare colore all' articolo.
Evidentemente no, perchè poi ha prodotto il video che avete appena visto all' inizio del post.

Oddio, non è che se l'è presa?
Sta a rosicà perché ha scritto delle inesattezze sulle riprese IR, e l' ho corretto?
Oppure perché mentre scherzava amabilmente, il caso veniva risolto? Boh.

Rosica e perde tempo su un video con il quale dimostra...la sua incompetenza in fotografia sia IR e in fototecnica ancora una volta...non bastavano le "analisi" con applicazione di filtri alla CDC sulle foto di Urzi per provarlo?

Perché altrimenti produrre un video dove afferma che conosce la differenza tra termografia (che rileva il calore) e la ripresa fotografica infrarossa (che registra le emissioni\rifrazione d' infrarossi in altre bande spettrali) ma sbaglia clamorosamente nel provarlo?

Nel video, verso alla fine (la prima parte è dedicata al sottoscritto, commovente l' impegno) BenniHill riprende un fornello acceso, poi lo spegne, e MAGIA!
Risulta fiocamente illuminato.
Poi aumenta il guadagno del sensore CCD
(altro che "aumento la sensibilità agli infrarossi", è una fotocamera con NightShot).
Il fornello emette radiazioni infrarosse che vengono percepite dalla fotocamera. WOW!
Come ogni metallo riscaldato. Più o meno il segreto dell' acqua calda.
Fisica di alto livello. Terzo Piano, suppongo.
Ma in ogni caso con la sua fotocamera NON sta registrando IL CALORE.

Ma l' emissione d' infrarossi.
Logico che poi uno pensi "il fornello è caldo e quindi emette radiazioni infrarosse".
Ne sono consapevole: è solo una questione di termini.
E soprattutto della nostra percezione del "calore".
Sappiamo che dopo aver spento il gas il fornello rimane caldo.
Se BenniHill non ci fosse arrivato mi sarei preoccupato. Sai che guaio se avesse appoggiato la mano per sincerarsene? Almeno sappiamo che è in possesso pienamente delle proprie facoltà mentali. Phewww.

Ma non sta misurando nè rilevando il calore: non può quantificarlo.
Per quello esistono le apparecchiature termografiche.

E basterebbe starsene zitti per non dare conferma della propria ignoranza. Invece si rosica.
O basterebbe puntare il proprio telecomando della TV verso l' ottica della fotocamera per sincerarsi che (ohibò!) : la fotocamera registra la luce del LED IR che trasmette i comandi al televisore.
(provateci: funziona anche su fotocamere standard, parzialmente sensibili alle lunghezze d' onda IR vicine allo spettro visivo, potete capire se il telecomando funziona)
E il LED IR del telecomando NON è caldo. Ooops.

BenniHill sbaglia alla base: ad esempio se avesse duplicato l' esperimento con un bicchiere riempito con acqua in ebollizione, non avrebbe visto nessuna emissione IR con la sua video\fotocamera.
Una Guest Star lo spiegherà per bene il perchè in fondo al post....attendete.

Ma BenniHill...vuole aver ragione a tutti i costi: nel thread dedicato aggiunge foto di missili a guida IR a sua difesa. Difatti lo sanno tutti che i missili aria-aria hanno fotocamere commerciali montate sulle testate.
Total Mirror Climbing.

So dov'è puntato questo missile.

I missili IR seguono difatti le fonti irradianti infrarossi e lavorano su lunghezze d' onda IR totalmente diverse da quelle della fotocamera di BenniHill..
Negli aerei queste lunghezze d' onda sono prodotte dai motori. Non siete sorpresi, vero?
Normale che una fonte di calore produca infrarossi.
Il missile segue il sottoprodotto del calore generato dai motori.
Negli ultimi modelli di missili Aria-Aria il sensore IR montato è capace addirittura di discriminare il bersaglio dalla forma del profilo aereo rilevato con la termografia, eludendo così le contromisure flares del nemico.

Perché Benni è convinto che sugli elicotteri e aerei da combattimento abbiano montato nei sistemi d' arma una fotocamera come la sua, e con quella riescano a rilevare le emissioni termiche del nemico?
Non volete saperlo. Oppure lo sapete già.

E pensare che l' esercito USA utilizza sensori IR e termici (sono due cose diverse) che costano varie migliaia di dollari sui loro mezzi militari. E bastava montare una fotocamera commerciale da poche centinaia d' euro per fare la stessa cosa. Che fessi 'sti imperialisti amerrighani kattivi.

ripresa HUD a rilevazione termica per l' acquisizione del bersaglio
montato su un elicottero da combattimento Apache: e non è una fotocamera digitale!
Ma nella fotografia IR in ogni caso le fotocamere dedicate NON registrano il calore.
E come dicevo prima, sono consapevole che alla fine la diatriba è solo sulla terminologia utilizzata.

Ma è anche divertente vedere un informatico bancario arrampicarsi sulla fotografia IR e non con un video assurdo. Poi ditemi che non devo ri-ri-ri correggerlo.

E poi continua, logorroicamente...secondo lui "Non ho fatto il militare o l' ho fatto male"...è un piacere vedere tanto ardore e impegno nell' interessarsi a me. E' un mio fan segretamente, lo so.
Io il militare l' ho fatto, ma di sicuro nella caserma in cui stavo ai militari di leva non affidavano dei jet armati di missili aria-aria. Nemmeno elicotteri da combattimento.

Magari a BenniHill sì. Nel suo mondo dei sogni non esauditi, magari. Ma è improbabile.

Durante il mio servizio militare avevo in dotazione un fucile con mirino telescopico (incarico fuciliere scelto, e mansioni da cecchino\punto osservazione avanzato in un reparto d' artiglieria pesante), e un visore notturno ad amplificazione luce stellare (che NON utilizza illuminatori, ma amplifica la luce ambientale, e ha una leggera sensibilità nell IR vicino).
Le truppe di terra infatti non utilizzano dispositivi d' illuminazione ad infrarossi per la visione notturna per una ragione molto semplice: di notte è come avere un faro acceso in fronte.
Specialmente se il nemico dispone di elicotteri\aerei\carri\autoblindo con sensori FLIR integrati nei sistemi d' arma. Riuscirebbero a rilevarti da chilometri di distanza.
Per la stessa ragione è vietato fumare durante gli appostamenti notturni.
Un cecchino ti rileva immediatamente con il suo visore ALS, punta sulla luce della brace della sigaretta e BANG! ...sei morto. Ma sto divagando.

E poi BenniHill ci riprova. Un carpiato con avvitamento multiplo e rotazione del bacino sul Mys(t)ery Forum. Fenomenale. Ecco la performance.

Coerenza: In primis afferma che ha provato che la sua fotocamera rileva la "traccia termica",
poi  cambia versione e afferma di aver provato che "i sensori infrarossi rilevano gli infrarossi" (wow!)
Peccato che la sua fotocamera sia un modello nightshot (che percepisce solo parte dell' infrarosso vicino)
e che la stessa non disponga nè di un sensore modificato IR, nè di un termografo incorporato.
da: Mys(t)ery Forum
Quindi lo ripeto nuovamente per il nostro amicone qualora fosse arrivato a questo punto di lettura senza spruzzare bile.

"il calore e la radiazione infrarossa sono due cose ben diverse,
e richiedono diversi strumenti per diverse rilevazioni"

Ma direi di piantarla di menare il can per l' aia: ho chiesto a un professionista termografico, Claudio,
d' illustrarmi per benino la differenza tra una ripresa fotografica IR e una termografia:
è un professionista, è un esperto di settore.
E ha più competenza a parlare dell' argomento di me in questo caso.
E ha MOLTA più competenza di BenniHill.
Un abisso di competenza in più.

Ho fatto leggere l' intera, tediosa, interminabile querelle a Claudio.
(è stato il compito più difficile, scusami Claudio)

Ma è sopravvissuto. Ecco il suo parere.

"L'esempio ridicolo del missile e della pozza d'acqua più fredda non stanno ne in cielo ne in terra.
Ad esempio, l'acqua non riflette l'infrarosso vicino pertanto appare scura a prescindere dalla sua temperatura,  questo perché ogni composto chimico riflette o assorbe l'infrarosso vicino in modo differente, è per questo che la tecnologia iperspettrale tra cui l'analisi nell' infrarosso vicino viene usata in agricoltura, biologia, astrofisica, chimica, e nei restauri. 

Sul discorso dei missili...c'è la stessa analogia che può esserci tra un panino alla marmellata e un treno...scherzi a parte, i sensori dei missili aria- aria mostrati dovrebbero essere in tellurio di cadmio tipo FLIR  e lavorare a in varie bande SW e LW , un missile come quello del video costa approssimativamente 400.000 $ a pezzo, è comprensibile come l'elettronica e gli algoritmi di bordo per il riconoscimento e la tracciatura del bersaglio possano essere complessi e totalmente diversi da qualsiasi sensore montato su una fotocamera commerciale.

La ripresa in nightshot del piano cottura come appagamento del proprio ego, BenniHill 2013 Volume 1
immagine degradata da screenshot da YouTube ed utilizzata a fini educativi secondo la Convenzione di Berna, art. 10

Per il video del fornello invece...è una ripresa in una parte ristretta dell' infrarosso vicino, non è una termografia o un video radiometrico, in quanto per essere realizzato necessita per forza di una termocamera dotata di sensore microbolometrico che lavora nella banda spettrale dell' infrarosso SW o LW.
La fotocamera utilizzata invece lavora nella banda spettrale del visibile e fino a 800/900 nm e quindi sono due strumenti totalmente diversi sia come base di principio fisico di funzionamento che costruzione. 

Questa è una termografia. Misura il CALORE. Questo è un fornello acceso.
Copyright Claudio Longagnani, per gentile concessione.
Come dicevo poc' anzi, le due apparecchiature non sono assolutamente paragonabili,  la termocamera percepisce la radiazione infrarossa emessa da qualsiasi corpo la cui temperatura sia superiore allo zero assoluto, in questo modo si ha la possibilità di "vedere" nell' oscurità totale ogni singolo oggetto senza alcuna fonte di illuminazione artificiale, si può in oltre vedere attraverso il fumo e la polvere, si può inoltre misurare la temperatura di ogni singolo pixel di cui è composta l'immagine, mentre le telecamere con funzione nightshot come quella utilizzata per il video rilevano gli oggetti per riflessione degli infrarossi (in riprese effettuate con un illuminatore IR incorporato) o percepiscono l'incandescenza di un corpo per via dell' irraggiamento infrarosso vicino, leggermente percepito dal sensore nightshot.
Se l' esperimento nel video fosse stato effettuato versando dell' acqua calda in un bicchiere di vetro a temperatura ambiente non si sarebbe verificata nessuna emissione d' infrarossi percepibile dalla fotocamera con nightshot ."

Questa è una termografia. Misura il CALORE. Questo è un fornello spento.
Copyright Claudio Longagnani, per gentile concessione.

Dopo la consulenza "illuminante" sia sulle riprese IR e termografiche ringrazio ancora una volta Claudio,
e invito tutti a visitare (e leggere!) in massa il suo Blog.

E direi di chiuderla qua, no?
Dai BenniHill. Basta, che poi mi tocca scrivere 'sti papiri e i lettori magari mi si annoiano.

In ogni caso La Teoria della Montagna di M. trova ancora una volta conferma.

AGGIORNAMENTO:
La querelle si sta protraendo grazie alle arrampicate sugli specchi di BenniHill e grazie al contributo degli ignorantoni che popolano il suo forum, naturalmente richiamati da guru che non sa nulla.
Un pratico esempio di dissonanza cognitiva. Thread spettacolare, ve lo consiglio vivamente.

7 commenti:

Claudio Termografia ha detto...

Grazie per le referenze :-)

Zanotede ha detto...

Che gran signore, ha disabilitato i commenti al video...

Skure ha detto...

puoi commentare in questo EpicThread, dove BenniHill si arrampica sugli specchi, non sapendo più nemmeno dove trovare i link per pararsi il sedere.

Inutile.

Ho aggiornato anche il post con lo stesso link (che presumibilmente verrà cancellato a breve, proprio da Benni)

http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=10610367&p=2&#idm122377357

Zanotede ha detto...

ah ah ah ah!
La foto dei 2 bicchieri, palesemente un'unione a photoshop di un bicchiere con nightshoot attivo ed uno spento...
Mi stupisco per Daniela che gli dà corda...non sono un tecnico, ma credo che è dalle elementari che conosco la differenza tra visione infrarossa e termica (o dall'uscita di Predator :-D )

Zanotede ha detto...

mamma mia, pensare che una cam sony col nightshoot c'è l'ho, peccato l'abbia prestata!

Claudio Longagnani ha detto...

Ciao Paolo hai posta

Silent Bob ha detto...

Articolo ragguardevole sotto molti punti di vista.
Grazie per avermi chiarito la differenza tra ripresa ad infrarosso e termografia. Devo ammettere che per me una equivaleva l'altra, un po' come per Benni, ora è decisamente più chiaro.