venerdì 24 aprile 2009

La Sindrome di Thor - 1

E vi chiederete "oddio, un' altra epidemia? Cos' è? Un altra versione del Morgellons Morbus?"

State tranquilli, ora vi spiego cos'è la Sindrome di Thor, potrete poi comodamente fare un' autoanalisi davanti allo schermo, per assicurarvi che non ne siate affetti, è gratis!

In ogni caso, anche se ne siete affetti, non preoccupatevi: potete guarire in una decina di minuti, leggete il post e saprete come.
Prima di tutto, però, un filmato esplicativo:






E' solo la sigla, ma è abbastanza per capire di chi parliamo...



Nel fumetto originale Blake, uno storpio, riesce a sfuggire a degli alieni (!) nascondendosi in una grotta: che altro non è che la tomba di Thor, Dio del Tuono...gli alieni però lo seguono, minacciosi!

Per difendersi, Blake raccoglie da terra un bastone (piuttosto sfigato, pure, è tutto un nodo, piegato, è insomma un bastone orrendo...) e per caso lo batte a terra, per saggiarne la resistenza.

Il bastone reagisce in modo anomalo, trasformando sè stesso in Mjolnir, il Martello del Dio del Tuono (ha una specia di "anima" al suo interno) e Blake in colui che lo manovra: Il Mitico Thor!

Inutile raccontarvi passo passo il resto della trama : in poche parole, Thor fa un mazzo tanto agli alieni e si prende carico di proteggere l' umanità dagli altri maligni Dei Scandinavi (Loki, suo fratellastro maligno in primis) e altre canaglie di varia natura.

Ora, trasliamo il concetto enunciato dalla trama nel mondo reale:
ogni storpio, con il bastone giusto, riesce ad essere Thor,
e aiutare gli altri, salvandoli dai cattivoni di turno.

Il "bastone" di cui stiamo parlando in questo post è un computer,
magari con PhotoShop o Gimp installato, e lo storpio è una qualsiasi persona,
che utilizzando il sopracitato computer, senza alcuna esperienza in fotografia, e totalmente ignorante su qualsiasi principio di ottica, oltre che NON saper utilizzare il programma stesso, cerchi, con l' utilizzo di tutti i filtri fotografici a disposizione, (magari addizionandoli tra loro per ottenere un "pastone" di pixel di colori psichedelici / tridimensionale che farebbe invidia a tutto il Flower Power), di ottenere un' "analisi" fotografica.

Il soggetto in questione è affetto da Sindrome di Thor, esiste anche la seconda fase di questa Sindrome degenerativa (si sta parlando di qualcosa di simile alla paranoia schizoide), ci si può accorgere del passaggio a questa seconda fase quando il soggetto comincia a scrivere su qualsiasi forum le sue "analisi & conclusioni", e alle dovute rimostranze sulla validità delle analisi proclama "che ci vuole ad usare Photoshop\Gimp\altrosoftwaregraficochepreferite, fa tutto lui"
oppure "chi sei tu per dirmi questo, non ci vuole nulla a fare queste cose AHHAAHAH"
o anche "ecco un altro disinformatore che ci vuole convincere che la Verità (sì, scritta in Maiuscolo) è solo quella che dice lui".

IL computer con il suo bel software installato insomma si comporta esattamente come il Martello di Thor, che spacca, trita e fa pure volare il nostro Mitico Thor !!!
(a volte prepara pure l' amatriciana e un ottimo caffè)

L' ANALISI FOTOGRAFICA
Un' analisi fotografica, solitamente, parte dalla parte ottica della fotografia.

E sempre di solito, non s' introducono elementi di disturbo come filtrature 3D, contrasti aumentati all' inverosimile o altro che alteri le caratteristiche dell' immagine.

Per esemplificare, potete immaginare un qualsiasi chimico che per esaminare una sostanza la diluisca con grappa al mirtillo, così, arbitrariamente (non si parla di "reagenti" naturalmente)
cioè che "contamini" la sostanza da analizzare, rendendo impossibile qualsiasi conclusione (logica, ovviamente).

Lo studio del fenomeno
Ora prenderemo un caso classico, e lo analizzeremo:
http://aliasrc.blogspot.com/2009/04/caos-chimico-e-ufo-approfondimento.html
(aggiornamento: il blog non esiste più, mi spiace...no, non mi spiace.)

Come potrete notare, l' analisi viene eseguite esattamente come ci si aspetterebbe da un individuo affetto dalla Sindrome appena descritta, dal post stesso si evince che il decorso è già passato alla seconda fase: il rifiuto a priori di altre spiegazioni alternative.

Dal post si nota anche che molto probabilmente, prima dell' analisi, il paziente VOLEVA già tirare delle conclusioni ben definite: un passo falso per chiunque tenti di analizzare qualcosa: non si può cominciare un' analisi pensando "secondo me questo coso qua è un ufo-morgellone, mò faccio l'analisi".

Un' analisi NON va mai cominciata con dei preconcetti, perchè questi hanno la potenzialità di inficiare la validità oggettiva delle informazioni registrate dal CCD della fotocamera.

UNA REALE ANALISI FOTOGRAFICA
Ecco un' analisi dell' immagine, eseguita dal sottoscritto....
Risulta evidente che non ci sono poi così tanti misteri nella foto:


1-il punto nero risulta essere una semplice mosca :
il livello dei grigi e delle ombre della sagoma sono più scuri di quelli del tetto in primo piano,
collocando la mosca a circa 20-30 cm dalla fotocamera.

2-l' aereo appare senza ali in quanto la focale utilizzata è grandangolare (gli oggetti più vicini sembrano più grandi, quelli lontani sembrano più piccoli della realtà), la risoluzione dell' oggetto sul file è scarsa e l' assenza di riflessione sulle ali della luce solare dell' aereo stesso, ne fanno scomparire le traccie (si può notare come l' aereo sia allineato alla fonte di luce solare e che quindi solo la carlinga sia soggetta alla riflessione della luce...per essere esatti, i raggi solari colpiscono solo la parte laterale DESTRA dell' aereo, ma le ali, che non offrono una superfice riflettente alla direzione della luce sembrano "scomparse").

3- il puntino inferiore, invece risulta essere un semplice granello di polvere, la maggiore sfocatura rispetto all' aereo, e allo stesso tempo simile a quello riscontrato sulla mosca lo collocano direttamente sulla lente esterna della fotocamera utilizzata.

CONCLUSIONI E CURE
Ora i casi sono due:

1- non riscontrate su di voi la Sindrome di Thor: la spiegazione data dal sottoscritto è esauriente e realistica, è pure plausibile avere spiegazioni semplici, invece che inventarsi UFO, scie chimiche e alieni.
Siete a posto, continuate a leggere, e divertitevi .

2-riscontrate i sintomi della Sindrome di Thor su di voi: concludete che l' analisi fatta coi filtri psichedelici è ottima, e secondo voi io sono un disinformatore, colluso evidentemente con servizi segreti, massoneria, NWO, etc, etc, etc...e di fatto sapete che non serve nessuna esperienza per analizzare una foto con dei programmi appositi (nemmeno 20 anni di professione fototecnico servono a dare più credibilità alla mia analisi, d' altronde, vero?) infatti questi programmini fanno tutto loro, basta dire VOLA MJOLNIR!! per tre volte, e oplà.

Lo stimolo più forte in voi ora è scrivere un commento chilometrico qui sotto, citando montagne di fuffa incredibile, che secondo voi proverebbe al mondo che voi siete i soli eletti degni di salvare l' umanità, che sta vivendo infatti in Matrix, senza accorgersi dell' Agente Smith che gli esce dallo sfintere quando più gli aggrada. Se avete questo stimolo, controllatevi e NON scrivete qui sotto: verrebbe cestinato dagli agenti dell' NWO, immediatamente, e voi non guarireste mai (anzi è molto probabile che sviluppiate anche il Morgellons Morbus).

Se l' ultima frase vi ha offeso ulteriormente, e vi sale lo stimolo di andare su un sito complottista per leggere di morti e piaghe degne dell' antico Egitto, e poi segnalare questo post con aria sdegnata del tipo "un altro disinformatore! AL ROGO!" (per massificarlo d' insulti e altre menate)

NON fatelo:
non solo mettereste voi in serio pericolo, ma esporreste anche gli altri "invitati" al rischio di contrarre pure loro il Morgellons!
Quindi, ora calmatevi, fate tre respiri (profondissimi, mi raccomando) e continuate a leggere.
La cura del vostro male consiste in:
-informarvi, non solo tramite canali monotematici,
-ascoltate anche gli altri pareri, magari di esperti del settore,
-pensate con la vostra testa, dopo aver ascoltato e capito e VERIFICATO quello che avete letto o "sentito in giro",
-se siete tra i 15 e i 25 (ma anche no!) anni sappiate che ci son persone che sono più "esperte" di voi solamente per il fatto che vivono da più tempo di voi, e guardacaso. le esperienze e le conoscenze della propria professione e della propria vita, accumulate nel corso degli anni...contano, siate un attimino umili con le persone che ne sanno di più di voi su una determinata materia: saranno anche più felici di insegnarvi a capire le cose, invece che prendere frettolose (ed inesatte) conclusioni,
-spegnete il PC, uscite di casa e godetevi una giornata in montagna.

Siete sulla buona strada della guarigione, auguri.

NB: se non avete ancora capito, la Sindrome di Thor "non esiste" (intendo nel mondo accademico\scientifico...non è stata ancora riconosciuta come sindrome a sè stante, in quanto penso sia un insieme di patologie già conosciute, che si manifestano contemporaneamente in un individuo), ma l' ho inventata io (e GUAI a chi se ne prende la paternità!!!) per descrivere persone affette da manie schizo-paranoidi e con disturbi di dissonanza cognitiva (al pari degli affiliati a sette religiose\sataniche) e che TENTANO di analizzare foto con applicativi (software) che NON sanno minimamente come usare.
Non prendetevela, ma se non cominciate ad avere una vita reale, dovrete curarvi tramite terapie di gruppo e psicanalisti.

9 commenti:

AcarSterminator ha detto...

Interessante e utile blog.
Grazie.

Michele.

juhan ha detto...

Ottimo lavoro Paolo. Però una domanda: tu che lavori per il CISU mi puoi dare un link a una prova di UFO seria?
(Ti ho trovato sul Disinformatico, adesso "surfo" sul tuo blog.

Skure ha detto...

@juhan

ci sono foto di oggetti che NON sono stati ancora identificati:

se intendi prove dell' esistenza di astronavi di origine extraterrestre...non ce ne sono.

Ma questo è un mio parere, io mi limito ad analizzare le foto, e ad identificarne i contenuti.

Finora ho al mio attivo un solo caso di "non identificato", ma è una serie di luci notturne, quindi punti luminosi su cielo notturno.

Skure ha detto...

@Acar

grazie!

Skeptic ha detto...

Anch'io ti ho scoperto grazie al blog di Paolo. Ora sei nei miei preferiti. Complimenti per l'articolo.
Michele

AcarSterminator ha detto...

Ciao, scusa il disturbo.
A proposito delle famose foto di Berlusconi alla festa di compleanno. Quando le ho viste in tv, nonostante dessi per scontato dovessero essere non manipolate, ho avuto la sensazione di immagini innaturali, non reali, ma non so spiegarmi il perché.
Tu sei in grado di dirmi cosa è che mi provoca questa sensazione.
Puoi anche mandarmi a quel paese ;)

Michele.

Skure ha detto...

@acar sterminator

le foto del Silvio sono state pasate al fotoritocco per quanto riguarda i toni pelle, le ombreggiature date dalle rughe, e una rinfoltita leggera ai capelli: un semplice intervento estetico.

Se guardi la sovrapposizione delle persone ti accorgerai che non sono "fotomontate" assieme, in quanto (per esempio) i bicchieri hanno riflessioni al loro interno perfettamente normali, e nei contorni delle persone non si notano segni di fotoritocco.

Quindi l' inquadratura totale della foto è così, al naturale, mentre piccoli ritocchi "cosmetici" abbondano, come in tutte le foto atuali (e passate) del nostro Cavaliere......

Leiba ha detto...

Purtroppo il link all'analisi della foto da parte dei "complottisti" non è più funzionante, non ho potuto quindi sottopormi al test della sindrome di thor.
Il dubbio di esserne afflitto mi devasta, sono a rischio?

Skure ha detto...

Purtroppo il sito di Aliasarc è stato chiuso, probabilmente perchè le valanghe di scemenze pubblicate aveva assunto proporzioni tali da far arrivare masse di commenti canzonatori all' autore .

L' "analisi" della foto precisava che l' aereo che lasciava la scia non era un aereo perchè non si vedevano le ali (normale se guardi un aereo di lato), mentre la polvere e la mosca erano degli UFO.

Il tutto corredato da delle simpatiche applicazioni psichedeliche di filtri che facevano sembrare la foto un manifesto di un concerto flower power.

Comunque ti tranquillizzo, se hai il sospetto di esserne affetto, basta che visioni l' articolo della "misteriosa entità" che ho pubblicato (ricarica il blog dal link nell' header)

ciao e grazie della visita!