martedì 7 febbraio 2012

UFO (USO) nel Baltico?

Autolavaggio per
astronavi?
La notizia non è di oggi, ma del giugno dell' anno scorso, quando la Ocean Explorer (una società svedese di recuperi e costruzioni sottomarine) scova durante una rilevazione sonar due strane tracce sul fondali del Mar Baltico.
Gli addetti al sonar non riescono ad identificare la forma, troppo regolare secondo loro per essere una formazione naturale (e io aggiungo: e queste allora?).

...e lo chiamano "giornalismo".

Riassumendo brevemente il resto della storia, la foto estrapolata dai rilevamenti sonar finisce in mano ai media: i primi ad occuparsene sono i giornali scandalistici, ai quali naturalmente non sembra vero e quindi ci ricamano sopra, producendo "splendidi" articoli, dove naturalmente nessun conclusione logica viene fatta. Addirittura sono arrivati a fare comparazioni con il Millennium Falcon di Han Solo...il comparare oggetti appartenenti all' immaginario fantascientifico (cinematografico e televisivo) per trovare spiegazioni altrettanto fantascientifiche è come cercare un colpevole di un delitto guardando "Willie Wonka e la Fabbrica del Cioccolato", ed utilizzando fermi immagine dello stesso film per l' identikit e come prova schiacciante in tribunale.

Anche recentemente è stata utilizzata la stessa "tattica" d' altronde.

Molti siti (F)Ufologici hanno rimbalzato ovviamente la notizia senza avallarla...nè controllarla...
Classico, è comodo ma tristerrimo. Giustizia sommaria. Sensazionalismo decerebrante.
E quindi la storia (già spiegata in lungo e in largo, ma lasciata nell' oblio dai media (che preferiscono titoli come "trovato UFO (USO) nel Mar Baltico" alle spiegazioni "noiose" degli esperti) cade nel dimenticatoio fino a pochi giorni fa.

La Ocean Explorer ha infatti da poco annunciato che intende andare a fare un sopralluogo nella zona delle rilevazioni sonar in questione...e mi sono chiesto come mai la storia (di cui avevo letto la possibile soluzione, ad opera di Insider e di Hanmar) saltasse fuori nuovamente.

...e si monetizza.
taglia S = 20 dollari
taglia L = 23 dollari
taglia XL = 25 dollari
La risposta non tarda ad arrivare: monetizzazione. Scopro che addirittura hanno commercializzato magliette per autofinanziarsi, e ora chiedono finanziamenti...per cercare il nulla. O meglio loro dicono che non lo sanno che cos'è: la solita tattica del "finto" esperto. Il mistero vende come al solito di più.
Anche perchè  oramai la spiegazione del fenomeno è dappertutto, basta fare delle rapide ricerche in Google. (suggerimento: evitate i siti "fuffologia a tutti i costi": monetizzano anche loro)

Ah, è vero...magari a qualcuno di voi (pur attenti) lettori  era sfuggita la spiegazione, e forse è il caso di fare una piccola ricostruzione dell' evento che ha prodotto la traccia che vediamo sul fondo.

Innanzitutto partiamo dall' immagine senza ritagli, in pratica la lettura composta dei due rilevatori sonar montati a bordo della nave rilevatrice, con la traccia centrale scura che rappresenta il punto "cieco" del sonar stesso.



Ricordate: la traccia centrale "piatta" è il punto cieco del sonar.

Ops...le tracce sono DUE.
Quindi se di USO si tratta, questi sono ben due, precipitati parallelamente in mare in perfetta sincronia ed atterrati sul fondale producendo la stessa identica traccia in contemporanea. Nemmeno ci trovassimo davanti ad una squadra acrobatica galattica. L'ipotesi "misteriosa" è improbabile già a questo punto.
(Non è esatto: a traccia "doppia" è spiegata da Insider nei commenti, capita anche a me di essere impreciso)
Che cosa potrebbero essere quelle due tracce, quindi?
E' quantomeno semplice. 
E senza andare subito a cercare l' alieno annegato.

Quelle tracce sono semplicemente state lasciate là non da extraterrestri,
ma da un "oggetto" utilizzato in un' attività prettamente umana.

La trivellazione del petrolio in mare aperto, tramite delle piattaforme di tipo "Jack-Up", dette così perchè dotate di TRE lunghi tralicci estensibili, che possono spostarsi in mare tramite l' ausilio di rimorchiatori, ed agganciarsi di volta in volta alle varie piattaforme di supporto fisse costruite in mare aperto. Nella rilevazione sonar manca la terza gamba, chiaramente in corrispondenza della zona cieca dellla rilevazione, e facilmente intuibile anche ad un non addetto ai lavori, vista la forma della piattaforma.
Tra l' altro la forma e le dimensioni dei piedi della piattaforma corrispondono a quelle della traccia, inizialmente misurata correttamente (60 piedi=18 metri) e poi copiaincollata a casaccio, trasformando i piedi in metri e quindi dando il via a ipotesi fantasiose.
18 metri è il dato reale della misurazione sonar quindi, e corrisponde per l' appunto al piede della struttura.

Anche la "traccia" data dal sollevamento della gamba dal fondale è caratteristica: un trascinamento che via via diminuisce, visto che la gamba viene sollevata in movimento, per disancorarla. 

E' chiaro anche dal filmato esplicativo:



 e non solo, vediamola in azione anche nella realtà:




 Quindi oltre alla certezza di aver trovato una spiegazione razionale, ed oltremodo reale visto che nel Mar Baltico operano diverse aziende del settore ed è normale trovare tracce di quel genere sul fondo marino, possiamo anche fare i complimenti alla società Ocean Explorer per l' ottimo esempio di pubblicità virale gratuita che ha saputo mettere in piedi.  Il sito non sembra quello di una società di operazioni subaquee, sembra il sito di Voyager o di Mistero. Compreso di palombaro misterioso nell' header.

Tra magliette, donazioni e finanziamenti sono certo che il gioco sarà valsa la candela in qualsiasi caso. 

Basta avere un pò di tempo per trovare le risposte. Di solito ci si mette di più che a "credere" solamente, ma ne vale sempre la pena, sempre.

Ora i doverosi ringraziamenti:
avete potuto leggere questo articolo anche grazie alle ricerche condotte e condivise da Insider, QUI e QUI .
(e anche di quelle di Hanmar, ma il post relativo è sparito "misteriosamente ....ghombloddo?)

Di seguito quelche riferimento utile per chi volesse approfondire e discuterne con me e con Insider nei commenti del blog (o su FaceBook e Twitter!).


Riferimenti.
http://www.eng.nus.edu.sg/cee/C_CSGE/Spudcan.html
http://www.eng.nus.edu.sg/EResnews/0806/rd/rd12.html
Altrimenti cercate in Google con queste chiavi di ricerca
- jack-up (o jackup)
- baltic sea
- north sea
- spud can (o spudcan, cioè le zampe di appoggio)

e naturalmente...il Glossario di PhotoBuster.

5 commenti:

Adriano Esposito ha detto...

Abbiamo perso il nostro uomo nel Baltico (Hanmar) LOL!!!

Insomma, tutta 'sta raccolta di quattrini per... andare a scoprire un'impronta! Un'orma maledizione! LOL!!!!

La gente non sa più come farsi prendere per il culo LOL!!!!

Viralizzato questo thread =)

Insider ha detto...

Ottimo articolo sulla ricostruzione di questo evento che appare più mediatico che ufologico.

Mi corre l'obbligo di una doverosa precisazione in merito alla seguente immagine sulla quale ho fatto una errata valutazione:

http://img4.imageshack.us/img4/1079/ufobalticsea.jpg

Dalla verifica di altre immagini sonar a scansione laterale, mi sono accorto che quasi tutti gli oggetti individuati su un fondo marino e posti su un lato dell'immagine sonar, presentano una sorta di "riflesso" dello stesso oggetto collocato esattamente sul lato opposto dell'immagine sonar. Qualche esempio:

http://oceanexplorer.se/blandat%20vrak/Vrak3rt.gif

http://oceanexplorer.se/blandat%20vrak/Vrak,%20t3.gif

A rigor di logica, anche nel caso della formazione rilevata nel Mar Baltico, quella posta alla dx dell'immagine dovrebbe essere semplicemente un "riflesso" del sonar e non una seconda formazione di pari origine, qualunque essa sia.

Ciò non toglie che gli stessi ricercatori abbiano recentemente confermato la presenza di una seconda formazione, nelle vicinanze della prima, avente sempre un "solco" di trascinamento, il che lascerebbe darrebbe sempre credito all'ipotesi di una piattaforma petrolifera rimossa.

Skure ha detto...

Perfetto Insider, metto una nota nell' articolo!

Il Lupo della Luna ha detto...

Infatti anche io l'avevo accomunata al Millennium Falcon in un commento su G+, ma proprio per far notare che era un riferimento assurdo. :D

Quindi non è un USO ma un ISO..

Divilinux ha detto...

Io sinceramente non vedo l'ora che raggiungano l'impronta. Poi gli staccherei l'ossigeno..
:-)